mercoledì 17 settembre 2014

Polpette di carne e melanzane



Salve a tutti! Era ormai da un pò che non scrivevo qualche ricetta! 
Ormai le scuole sono ricominciate. Lunedì scorso ho provato un'emozione fortissima, quasi quanto quella provata al momento del parto. Ho visto mio figlio entrare nella scuola per frequentare il suo primo giorno di scuola elementare. È li che mi sono resa conto che il tempo sta inesorabilmente passando, ma lo sta facendo sicuramente nel migliore dei modi. I miei ometti stanno crescendo e io continuo a crescere insieme a loro. Ma ciò che cresce non è tanto la mia età. Io sono rimasta ferma ai miei trent'anni e ne sono felicissima, non faccio più caso ai segni che il tempo lascia sulla mia pelle e sul mio fisico, sono cose secondarie, rispetto al fatto che dentro di me cresce invece la consapevolezza di avere avuto la fortuna più grande che ad ogni donna può capitare, quella di essere mamma di due creature meravigliose che ogni giorno mi riempiono il cuore con la loro spontaneità e con la loro naturalezza, la loro curiosità e il loro amare senza riserve! 
Scusate il fuori tema, ma volevo condividere con qualcuno l'immensa felicità che mi porto in questi giorni nel cuore.
Passiamo ora alle cose più banali, le ricette di cucina! Naturalmente anche la buona riuscita di una ricetta ci può riempire di gioia, certamente non paragonabile a quella descritta prima, ma sempre di gioia si tratta, che può risollevarti il morale anche solo per un piccolo istante. 
Dovete sapere che le polpette sono il cavallo di battaglia di molte cuoche/i salentine/i (ormai anche gli uomini adorano stare tra i fornelli!). Non c'è bambino che resista a queste diaboliche palline di carne. Quella che vi illustrerò oggi è una ricetta molto estiva, visto che prevede l'uso di melanzane tra gli ingredienti. Credo che qualche melanzana in giro si possa ancora facilemente trovare. Ho preparato queste polpette di carne e melanzane per il buffet del compleanno della mia nipotina Simona (anche questa una bella emozione, visto che ha compiuto il suo 18esimo compleanno) e sono molto piaciute a tutti, bambini compresi. Il mio suggerimento è sempre lo stesso: provatele e fatemi sapere!

Polpette di carne e melanzane

Ingredienti

  • melanzane 1 Kg
  • parmigiano grattuggiato 100 gr (se ami i sapori un pò più forti puoi sostituire parte del parmigiano con del pecorino sardo)
  • carne macinata mista 500 gr (puoi sostituirla con uguale quantità di salsiccia, eliminando il budello esterno
  • 1 o 2 uova piccole
  • menta fresca tritata
  • pangrattato
  • sale e pepe q.b.
Modalità di preparazione

Ti illustrerò a questo punto due diverse modalità per cuocere le melanzane che userai poi per preparare le polpette e ti illuminerò anche sulle differenze. 
Asporta il picciolo alle melanzane (credo si chiami così o almeno spero) e bucherella ogni melanzana su più parti o con i rebbi di una forchetta o con l'aiuto di uno stuzzicadenti. Questo eviterà che la melanzana esploda, nel vero senso della parola, durante la cottura. A questo potrai procedere in due modi diversi:
  1. cuoci le melanzane nel forno preriscaldato a temperatura abbastanza elevata, tipo 220-230°C, fino a quando la scorza esterna risulterà leggermente bruciacchiata e l'interno morbido (1 ora circa). Questo donerà alle tue polpette di carne e melanzane un retrogusto affumicato, che non sempre è molto gradito dai bambini.
  2. cuoci le melanzane nel microonde, alla massima potenza, per circa 20' o controllando la cottura della melanzana, che dovrà risultare morbida. In questo caso avrai un risultato diverso dal precedente, in quanto la melanzana risulterà più lessata e quindi mancherà del tipico retrogusto affimicato che si ottiene cuocendole nel forno.
Una volta cotte, chiudile in un cartoccio di carta e lasciale intiepidire. 



Sbuccia poi le melanzane e tritale grossolanamente, schiaccendole con una forchetta. Se vuoi ottenere una consistenza più omogenea per l'impasto delle tue polpette, puoi anche tritarle con un minipimer o un robot.
Metti la polpa in una terrina e unisci il resto degli ingredienti e tanto pangrattato quanto basta ad ottenere un composto della giusta consistenza, ne troppo morbido, ne troppo duro.
Forma poi con le mani delle polpette

 

e cuocile in abbondante olio di oliva ben caldo. Ti accorgerai che le polpette sono pronte, quando verranno a galla nell'olio e assumeranno un bel colore dorato. 
Servile tiepide o fredde con una bella insalata o perchè no anche con una porzione di taboulè come contorno. Un grande maestro insegna che anche le contaminazioni possono dare dei buoni risultati!


 

Nessun commento:

Posta un commento