lunedì 27 febbraio 2017

Pancarrè e fette biscottate di Luca Montersino

Continuano i miei esperimenti sui lievitati, questa volta è il turno del pane in cassetta (o pancarrè) e delle fette biscottate, per una colazione all'insegna del fatto in casa e della bontà!
La ricetta che ho provato è un mix tra la ricetta delle sorelle Simili e quella di Luca Montersino, riadattata alla farina di semola.
Sono molto contenta del risultato ottenuto e la ricetta non è nemmeno difficile da realizzare. Ve la consiglio vivamente, anche perchè una volta realizzata e assaggiati i prodotti finali, pancarrè o fette biscottate, anche voi direte: mai piu senza!



Pancarrè e fette biscottate di Luca Montersino


Ingredienti
  • Farina di semola per lievitati 1500 gr (in alternativa farina per pizza 280 W)
  • burro 60 gr (la ricetta originale di Montersino prevedeva 150 gr di burro)
  • zucchero 45 gr
  • sale fino 30 gr
  • miele 20 gr
  • latte 750 gr indicati sulla ricetta io per la mia farina ne ho usati circa 1000 gr
  • lievito di birra 30 gr
Modalità di preparazione

Impasta la farina, lo zucchero, il lievito di birra con metà del latte. A me piace vincere facile e dunque ho impastato tutto con la planetaria usando il gancio. Aggiungi il resto del latte, il burro e il sale e finisci di impastare fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso.
Dividi l'impasto in due panetti e mettili a riposare per circa 12 ore in frigo.
Il giorno dopo prendi l'impasto e senza più lavorarlo mettilo sul piano di lavoro spolverato di farina. Inizia a stendere l'impasto con il matterello, formando un rettangolo che abbia il lato corto con la stessa dimensione dello stampo che utilizzerai per la cottura del pane in cassetta e il lato lungo più o meno il doppio. Il mio stampo è lungo 40 cm, per cui il rettangolo steso era 40 x 80 cm!
Arrotola l'impasto su se stesso partendo dal lato corto e forma un filoncino cilindrico che andrai a posizionare nello stampo con il coperchio con la chiusura verso il basso. Schiaccia bene il rotolo sul fondo dello stampo, per evitare la formazione di bolle durante la lievitazione e la successiva cottura.
Il mio stampo per pane in cassetta è lungo 40x10x10 e ho utilizzato 1350 gr di impasto. I bordi della fetta sono risultati un pò spessi, per cui la prossima volta cercherò di diminuire di un 150 gr il peso totale dell'impasto.
Fai lievitare il rotolo fino al raddoppio, o meglio finchè non raggiunge i bordi dello stampo. Cuoci il pane per circa 40 minuti a 160°C in forno ventilato.
Sforna e lascia raffreddare per qualche minuto e poi togli il pane in cassetta dallo stampo, per evitare la formazione di condensa.
Lascia rassettare il pane per qualche ora e poi procedi al taglio delle fette. A questo punto potrai utilizzare le fette ottenute come pane da tramezzino, quindi morbide,


oppure ottenute tutte le fette, disponile su una teglia con carta forno e mettile a tostare in forno a 180°C per 10 minuti, stando attento a non bruciarle, oppure in alternativa tostale a 150°C per circa mezz'ora. Io preferisco la prima alternativa, perchè nel secondo caso le fette si induriscono un pò di più e non vengono dorate.

1 commento:

  1. Ciao ti seguo da un po' e mi piace molto quello che fai, in particolare apprezzo i dettagli tecnici delle tue ricette! Continua così.

    RispondiElimina